Tre modi per abbinare la camicia e la cravatta

Lo stile è una questione di dettagli e la cravatta, nell’abbigliamento da uomo, è uno di questi. Non basta indossarla per apparire eleganti e raffinati, perché una cravatta sbagliata rovina un look in maniera irrimediabile. Nella maggior parte dei casi si tende ad abbinare la cravatta esclusivamente alla giacca ma questo modo di ragionare è in parte sbagliato perché, in primis, la cravatta deve abbinarsi alla camicia. Oggi, quindi, vi suggeriamo come abbinare alcune camicie artigianali Severini con la cravatta, sperando di darvi buoni consigli per i vostri prossimi outfit.

La cravatta blu è un grande classico della moda italiana e andrebbe abbinata sempre con una camicia bianca brillante, anche se è perfetta indossata persino con una camicia azzurra, che tiene meglio lo sporco. Tra i tessuti che proponiamo per le camicie su misura Severini, per la cravatta blu suggeriamo Bergamo120, Lecce150, Lecce120, Cagliari170 e Roma103. Le cravatte di Marinella, noto sarto napoletano che esporta le sue cravatte di seta in tutto il mondo, sono uno dei fiori all’occhiello del Made in Italy e sono ideali per le camicie Severini nei tessuti proposti. Tuttavia, chi vuole osare un po’ di più, a patto che scelga una cravatta senza decorazioni, può scegliere anche un tessuto a righe come quello Severini Cagliari103 o Milano120, due modelli discreti ma alternativi.

La cravatta nera, invece, partendo dal presupposto che si indossa esclusivamente di sera, andrebbe portata solo con una camicia bianca, da realizzare per esempio con i tessuti Bari100 e Trento100. Per smorzarne un po’ l’effetto e rendere il completo meno formale, alcuni la indossano con una camicia grigia (Siena100).

La cravatta Regimental (o di Finollo) va sempre indossata con le camicie a tinta unita, possibilmente bianche. Cercare di abbinare le tonalità della cravatta a quelle della camicia sarebbe un errore, in questo caso è meglio giocare sui toni neutri per la camicia e abbinare le nuance della cravatta a quelle dell’abito.

Condividi sui social

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *