Tailor-Made: perché l’unicità è sinonimo di lusso?

Il tailor-made è un elemento distintivo che sta coinvolgendo sempre più persone, attratte dall’idea di indossare capi unici.

Ma perché sentirsi unici dev’essere sinonimo di lusso? I motivi che spingono a questa associazione sono svariati. Per creare un abito su misura occorre tempo, e si sa che il tempo è denaro, ma anche l’idea che indossare un capo che nessun altro può avere, perché unico e non replicabile esattamente in ogni suo dettaglio, spinge a idealizzare il tailor-made come qualcosa di lussuoso.

A questo punto bisogna porsi una domanda: cos’è il lusso? Troppo spesso si dà una connotazione oggettiva a questa parola, che in realtà incarna uno dei concetti più soggettivi che ci possano essere: il valore.
Questo non può essere misurato ma dipende dalla percezione soggettiva che ognuno di noi ha del capo: il valore, quindi, va ricercato nel soggetto e non nell’oggetto, come spesso si tende a fare.

Il valore di un capo di abbigliamento tailor-made non è da ricercare esattamente nell’esclusività, che resta un elemento aggiuntivo, quando nel benessere che si prova indossandolo e nella sicurezza che questo ci dona. Infatti, è indubbio che una camicia su misura, creata ad hoc, sia adatta a noi e questo porta a una crescita nella propria autostima, della confidenza in se stessi.
Ci si sente eleganti e pronti ad affrontare qualsiasi situazione, il che è inevitabilmente sinonimo di benessere.

Come il tailor-made incide sulla qualità della vita

Siamo artigiani camiciai da tantissimi anni e abbiamo maturato una lunghissima esperienza in questo campo, che ci ha permesso di toccare con mano gli effettivi benefici dell’abbigliamento tailor-made.

Quando diciamo che una camicia artigianale su misura è in grado di migliorare la qualità della vita, questa non è un’iperbole. Nel momento in cui decidiamo di far realizzare una camicia, o qualsiasi altro indumento su misura, mettiamo al centro i nostri interessi, le nostre esigenze e richieste. In base a queste viene cucito un capo che nasce con l’unico obiettivo di farci stare bene e questo, al giorno d’oggi, è senz’altro un lusso.

Abbiamo quasi dimenticato queste sensazioni nel momento in cui la nostra società ci ha spinto verso una standardizzazione, quasi obbligata dai ritmi e dalla mole di richieste che giungono quotidianamente dal mercato. È la legge della domanda e dell’offerta, a cui ci siamo dovuti inchinare per far fronte alla rapidità della nostra società.

Tutti indossano gli stessi capi, con le stesse misure e le stesse finiture, non esiste personalizzazione. Siamo noi che abbiamo imparato ad adattarci a quello che indossiamo e non è più il contrario da quando la produzione industriale ha preso il sopravvento su quella artigianale. Pertanto, non esiste più il concetto di esaltazione delle potenzialità di ognuno, ci siamo uniformati e la vestibilità di un capo è diventata una questione di mera fortuna, o quasi. 

Il ritorno alle origini: il tailor-made come abitudine al benessere

C’è un famoso aforisma di Honoré de Balzac che recita: “La trascuratezza nel vestire è un suicidio morale.” Mai aforisma ha descritto con maggiore efficacia la forza e il significato profondo che ha la cura della della propria immagine. Lo scrittore francese è vissuto a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo ma le sue parole sono quanto mai attuali nella società moderna, dove stiamo assistendo a un vero e proprio Rinascimento dell’eleganza maschile.

Fino alla seconda metà del XX secolo, vestire su misura era una prerogativa delle classi più abbienti, gli unici che potevano permettersi questi capi. Col tempo, poi, anche loro hanno perso il senso dello stile e dell’eleganza, uniformandosi ed affidandosi alle confezioni industriali, d’élite e costose, ma pur sempre standardizzate.

Adesso siamo immersi in una sorta di anno zero della moda, in cui i capi made to measure sono alla portata di tutti, il che ha permesso una diffusione maggiormente capillare dell’abitudine, che sta quasi diventando una consuetudine. Sono sempre più numerosi i trentenni che scelgono di indossare camicie su misura, capi a metà strada tra l’artigianalità sartoriale dei primi del Novecento e il prêt-à-porter che è esploso negli anni Sessanta. 

Sulla qualità di questi capi non ci può essere discussione: i filati sono quelli migliori, la silhouette è precisa e la vestibilità perfetta e confortevole. Il benessere provato con una camicia su misura è immediato, non può essere paragonato a quello di un capo industriale.

Peraltro, è importante sottolineare che in molti casi il costo di una camicia su misura artigianale è inferiore rispetto a quello di uno stesso capo di una maison blasonata, anche se la qualità non può essere certamente messa a confronto. 

Il tailor-made nell’era moderna e il supporto digitale

Sebbene il tailor-made rappresenti un po’ un ritorno alle origini per la moda maschile, è evidente che per essere fruibile nella società moderna siano state necessariamente apportate delle novità. Una di queste è l’accesso digitale ai servizi di creazione di abiti su misura, che possono essere interamente scelti online nei dettagli e nelle finiture.

Le camicie su misura Paolo Severini sono portabandiera di questo nuovo modo di intendere il rapporto con la clientela, che può creare il suo capo direttamente online, scegliendo qualsiasi elemento di personalizzazione nello shop virtuale.

I tempi per la realizzazione del prodotto sono quelli tipici di una creazione artigianale e la camicia su misura viene inviata direttamente a casa, in un’elegante confezione. Solo in apparenza questo va contro i principi dell’artigianalità e del tailor-made, che prevedono il contatto diretto tra artigiano e cliente, perché in realtà c’è un continuo rapporto, anche se a distanza, che garantisce un canale di comunicazione costantemente aperto. Questo abbatte qualsiasi barriera territoriale e permette a tutti di usufruire dei servizi offerti, che per altro è presente anche sul territorio, dove è possibile toccare con mano l’esperienza e la qualità delle materie prime impiegate per confezionare le camicie su misura. 

Condividi sui social

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *