Come scegliere i jeans: guida alla scelta del modello migliore

Nati come indumento da lavoro, oggi non esiste nessun uomo che non  ne abbia almeno un paio nel suo armadio. I jeans sono diventati i pantaloni più indossati per qualsiasi circostanza: il mercato dei jeans è uno di quelli più floridi e oggi questi pantaloni vengono indossati in qualsiasi circostanza, dalla mattina alla sera. Di modelli di jeans, infatti, ce ne sono un numero imprecisato: possono cambiare in base alla loro forma, in base alla consistenza, in base al materiale e alla lunghezza. È impossibile, o quasi, stabilire con esattezza quante tipologie di jeans esistano al mondo, però è possibile dare indicazioni su come scegliere i jeans in base alla propria fisicità o all’occasione. Abbiamo scelto di realizzare un guida rapida e semplice per tutti voi che amate questo genere di pantaloni ma vivete nel dubbio non avere nell’armadio quello veramente giusto per voi.

I jeans sono pantaloni immortali che sopravvivono alle varie fasi della vita, sono indistruttibili e spesso accompagnano l’uomo per decine di anni senza mostrare minimamente i segni del tempo. Appare dunque evidente che non si debbano scegliere a caso ma il loro acquisto dev’essere ben ponderato e accurato, anche perché fin dagli anni Novanta il jeans è stato sdoganato in tantissimi ambienti in cui fino ad allora era assolutamente bandito. Oggi, vedere un uomo che si reca al lavoro in jeans, magari con una bella giacca e una cravatta è quasi la normalità in molti ambienti. D’altronde, lo sappiamo tutti: possiamo indossare l’abito su misura più comodo, possiamo indossare i pantaloni più belli e morbidi, ma non c’è niente che ci faccia sentire maggiormente a nostro agio come il nostro paio di jeans preferiti. È una questione di praticità ed è una situazione trasversale che ci accomuna tutti. Chi di noi non ha (o non ha avuto, ma di sicuro ben riposto ce l’ha ancora) un paio di jeans Levi’s 501? I nati negli anni Settanta e Ottanta sanno perfettamente di cosa stiamo parlando e i Millennial anche, perché questi sono jeans iconici, che hanno scritto la storia: il primo a lanciarli come moda fu il grandissimo Andy Wahrol ma dopo di lui tutti i grandissimi, almeno una volta, si sono lasciati immortalare con questi pantaloni. Tanti brand hanno provato a imitare i jeans Levi’s 501 ma l’essenza unica di questo paio di pantaloni li ha consegnati all’immortalità senza che nessun altro abbia potuto scalfire in nessun modo la loro egemonia.

Tuttavia, al netto delle mode e delle icone di stile, il jeans perfetto in assoluto non esiste ma dev’essere scelto sulla base delle vostre caratteristiche fisiche: i vari modelli nascono anche per assecondare le diverse fisicità e sarebbe un peccato rovinare un outfit indossando un modello che non esalta le vostre peculiarità ma sottolinea i vostri difetti, non trovate?

I jeans dritti, per esempio, sono un grande classico e si può dire che, al netto di qualche differenza, si adattano bene a tutti gli uomini. Tuttavia, se dobbiamo indicare la tipologia di uomo che veste meglio questo modello, questi sono senza dubbio gli uomini alti e magri. Per loro questo è esattamente il modello ideale, soprattutto se la gamba è abbastanza stretta, perché esalta la fisicità slanciata. Se vi riconoscete in questa tipologia potete acquistare anche i modelli slim e skinny, ossia aderenti, a patto che le vostre gambe siano sì magre ma non ossute. In questo caso, soprattutto se vi manca qualche cm per essere considerati alti, acquistate i modelli dritti normal fit, perché non essendo aderenti alle gambe vi permettono di recuperare qualche cm e di ingannare, facendovi sembrare più muscolosi di quanto in realtà non siate. Allo stesso modo, se avete le gambe particolarmente muscolose perché praticate sport, non indossare i modelli slim e skinny perché l’effetto ottico non è assolutamente gradevole ma evitate anche i modelli troppo larghi. Vanno bene quelli che esaltano i glutei, quindi leggermente aderenti sul sedere e sulla parte alta, in modo da esaltare la fatica della palestra, ma non devono essere eccessivi. Nel caso in cui non siate dei tipi da palestra e abbiate qualche kg in più dovete seguire la stessa regola ma per motivi differenti: per voi sono da consigliare i jeans morbidi, abbastanza larghi ma non troppo, che lascino comunque intravedere la forma e l’esistenza di una gamba al di sotto; evitate assolutamente i modelli hip-pop che si utilizzavano alla fine degli anni Novanta e nei primi anni Duemila, perché fa subito amarcord e non va bene. Sceglieteli con qualche decorazione (non eccessiva) e con le tasche di dietro ravvicinate, in modo tale da coprire un po’ l’eccessivo volume, se così si può chiamare.

Se, invece, il sedere non è propriamente il vostro punto forte perché lo avete piatto come tantissimi altri uomini, non vi preoccupate perché c’è la soluzione anche per voi: scegliete un modello che abbia le tasche grandi nella parte posteriore, magari arricchite con zip o con altre decorazioni, che facciano una sorta di effetto push-up per riempire laddove non c’è particolare volume.

Queste sono le indicazioni in base al modello ma non devono essere prese come riferimento assoluto ma solo come linea guida per creare il proprio look, anche perché ognuno è libero di indossare quello che preferisce senza doversi necessariamente rifare alle considerazioni altrui.

Se cercate spunti per modelli particolari e per acquistare un jeans adeguato, qualunque negozio vende modelli molto moderni e attuali: Zara, per esempio, ha ottimi modelli di jeans da uomo di diverso genere e di ottima qualità, così come H&M, che nelle loro collezioni hanno tantissime tipologie di pantaloni, a vita alta o a vita bassa. Se cercate qualcosa di più particolare e, magari, contenitivo e volete un jeans d’eccellenza, potete cercare nel catalogo dei jeans da uomo Emporio Armani, da sempre al top per quanto riguarda i pantaloni d’eccellenza, senza considerare che, se siete alla ricerca di un jeans top class, non potete non dare uno sguardo alle collezioni Levi’s e Diesel.

Se avete dei dubbi non esitate a contattarci e saremo lieti di darvi tutti i suggerimenti che desiderate, anche per trovare il miglior abbinamento.

Condividi sui social

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *