Prada e la moda dei supereroi: il nuovo volto Joe Alwyn

Già a giugno, durante la settimana della moda Primavera/Estate 2018, Prada aveva portato sulle passerelle delle sfilate da uomo il leitmotiv dei supereroi, che sono poi diventati il primo capitolo del nuovo 365 Project. Prada è sempre stata una maison futurista, che con le sue idee e le sue intenzioni ha spesso rivoluzionato il modo di intendere la moda e tutto l’indotto del marketing che questa genera. Con il 365 Project l’intento è quello di raccontare non la singola collezione ma diverse storie, un mondo in divenire non più chiuso in rigidi schemi e barriere creative ma in evoluzione continua. Ecco, quindi, che il primo capitolo prende spunto dai supereroi e ha come protagonista Joe Alwyn, un emergente e giovane attore britannico. Il nuovo volto Prada è stato ritratto nella Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, una location neorinascimentale dove l’esplosività dinamica degli scatti contrasta con l’austerità del contesto. A far da cornice a tutto questo, inoltre, il fotografo Willy Vanderperre ha scelto di realizzare lo shooting durante una classica grigia giornata milanese, per esasperare al massimo i contrasti e rendere il tutto ancora più surreale. Il fotografo, nella sua narrazione per immagini, ha ripreso quella utilizzata dai fumettisti, quindi  Joe Alwyn appare come un supereroe sospeso in una realtà apparente che non gli appartiene, un luogo immaginario dove nulla è come sembra e tutto diventa possibile. Joe Alwyn diventa quindi l’ideale maschile eroico, la cui figura viene quasi mitizzata dal contesto fumettistico. L’uomo di Prada diventa un superuomo dai tratti eroici, un conquistatore del XXI secolo, che tra le sue mani ha il futuro del mondo.

Non è certo un caso che Prada abbia scelto proprio Joe Alwyn per questo nuovo capitolo del 365 Project ispirato ai supereroi. Il giovane attore britannico, infatti, sarà prossimamente al cinema con il suo ultimo film Billy Lynn – Un giorno da eroe, che rappresenta anche il suo debutto cinematografico come protagonista. La pellicola è diretta dal maestro Ang Lee, regista premio Oscar i cui film sono dei veri capolavori del cinema moderno.

Per l’ennesima volta, quindi, Prada sconvolge e stravolge la percezione della comunicazione nel mondo della moda, aprendo la strada a un nuovo concetto di marketing che non è più fissato su paletti statici ma si evolve di continuo per raccontare qualcosa di nuovo, storie diverse che di riuniscono e riconoscono nell’ideale maschile del momento della maison.

Condividi sui social

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *