Il papillon Valentino: la rivisitazione di un grande classico

In questo articolo vogliamo sfatare un mito legato a uno degli accessori da collo da uomo più noti: il papillon. Da sempre simbolo dell’eleganza maschile assoluta, è solitamente associato ad un abbigliamento estremamente formale, per le grandi occasioni. Fino a pochi anni fa era l’unico accessorio da collo che l’uomo poteva indossare alle serate di gala e non poteva essere indossato per cerimonie diurne, prima delle 18. Tuttavia, le mode cambiano e anche le regole tendono a plasmarsi con i mutamenti della società, offrendo nuovi spunti per abbinamenti alternativi.

Valentino, per esempio, il grande maestro dell’eleganza italiana, nella sua ultima collezione ha proposto dei papillon molto particolari, più sottili del solito, che in questa nuova forma assumono quasi un aspetto sporty-chic. Pierpaolo Piccioli, il direttore creativo della maison, ha voluto in questo modo rompere la concezione comune di eleganza, dimostrando che la formalità non è l’unica strada per essere impeccabili.

Nel look-book della maison, i modelli indossano questi piccoli papillon Valentino con una camicia con collo italiano e non diplomatico: ecco la vera rivoluzione di Piccioli, che non solo ha rivoluzionato il modo di intendere il collo per papillon ma anche la tipologia di camicia. Sottili righe si affacciano sul colletto impeccabile della camicia del modello: una scelta impensabile fino a pochi anni fa, che però dimostra come gli schemi siano solo dei retaggi mentali, delle abitudini consolidate che non vengono sovvertite solo per consuetudine. Il tessuto Milano120 Severini, quindi, è l’ideale per realizzare una camicia artigianale su misura che può essere indossata anche con il papillon.

Ovviamente, alcuni capisaldi per indossare al meglio il papillon non sono stati eliminati, perché quando si parla di eleganza ci sono delle regole che non possono essere trascurate.

Il papillon può essere indossato anche con un gilet o con un pullover ma non dev’essere mai indossato senza la giacca e se ne sconsiglia l’utilizzo in caso di appuntamenti di lavoro, anche quando questi si svolgono dopo le 18. Il motivo, più che di stile, è di tipo pratico. Infatti, è stato dimostrato che in queste occasioni l’attenzione dell’interlocutore viene catturata più dall’accessorio da collo che dalle parole.

Indossare il papillon Valentino con una camicia Severini dona al look un’eleganza straordinaria, che non necessariamente fa rima con formalità e che, quindi, si può adattare a ogni occasione.

Condividi sui social

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *