Lo street style per l’uomo nel 2018

Street style è un termine forse abusato negli ultimi anni, a cui si è fatto ricorso fin dagli anni Novanta. Nel corso del tempo ha mutato il suo significato e oggi abbraccia diversi stili, non più esclusivamente quello che ha caratterizzato i look comodi e pratici. Oggi si è evoluto e ha assunto una nuova connotazione e indica quegli stili che nascono dalla strada, seguendo la tendenza inversa a quella tradizionale: la moda che nasce dalla strada per essere trasposta sulle passerelle e diventare tendenza. Lo street-style è il cuore della moda e i trend setter, che oggi si chiamano influencer, amano attirare l’attenzione durante gli eventi fashion, stazionando all’esterno dei palazzi e degli spazi in cui si svolgono gli eventi, passeggiando lungo le strade più famose e mostrandosi con abiti a tratti anche eccentrici, sopra le righe, per il gusto di essere notati. Non tutti, ovviamente, amano gli eccessi e puntano più sullo stile e sull’eleganza, mai banale e sempre personalizzata, per ottenere risultati capaci comunque di catturare l’attenzione.
Nella moda, soprattutto oggi, non è necessario esagerare per stupire, ma sono i dettagli di stile a fare la differenza. Il Pitti 93 Firenze e la Milano Fashion Week sono state l’occasione giusta per dare uno sguardo alle mode che gli influencer provano a lanciare: sono loro spesso a  dare gli spunti alle grandi maison della moda che si lasciano ispirare, anche se c’è già chi prova ad andare controcorrente, come Miuccia Prada dell’omonima griffe. L’erede di una delle maison di moda più importanti del nostro Paese ha presenziato alle sfilate Prada della MFW Man e ha esplicitamente dichiarato che la griffe da lei presieduta non seguirà le sciamannate che vengono spesso mostrate da sedicenti influencer: la sua sfilata, infatti, è stata contraddistinta dall’eleganza e dallo stile lontani anni luce da quello che si vede nelle strade; ciò che ha contraddistinto in particolar modo la sfilata Prada è stata, però, la presenza smodata del nylon, a cui la griffe vuole dare nuova dignità, presentandolo come un tessuto dall’eleganza raffinata. Secondo Prada la moda non è un libero arbitrio, non esiste la soggettività dell’eleganza e la voglia di dimostrare al mondo di esistere e di volere imporre la propria idea di stile, più che alla libertà, avrebbero portato a una perdita di controllo e a un vortice impazzito di conseguenze che si ripercuote inevitabilmente sulla moda nei massimi sistemi.

Se, quindi, da una parte troviamo una ben precisa dichiarazione di intenti da parte di Prada, che mette al bando lo street style, dall’altra troviamo una moda che non si cura delle parole dette da una delle più potenti famiglie italiane del fashion e continua a imporre la sua logica. Come esperti di stile, non diamo tutti i torti a Miuccia Prada, a questi eventi si vede davvero di tutto e in molti casi è difficile considerare moda un’accozzaglia disarmonica di capi e di look dov’è impossibile trovare un filo logico, però ammettiamo che ci sono alcuni influencer e alcuni giovani trend-setter che, invece, portano nelle strade idee interessanti che sarebbe un vero peccato non considerare in senso assoluto per partito preso.

Detto questo, concentriamoci sulle tendenze dello street style del 2018 per l’uomo, tra new entry e piacevoli ritorni. Tra le riproposizioni più gradite ci teniamo a segnalare il camel coat, il cappotto color cammello che per decenni è stato il capospalla simbolo dell’abbigliamento maschile, un capo che ha segnato un’epoca con la sua semplice eleganza e che oggi viene rispolverato dai giovanissimi, che lo reinterpretano a modo loro dandogli una nuova vita. Per le strade di Firenze durante il Pitti è stato avvistato abbinato a completi dello stesso colore, un tono su tono non del tutto sbagliato che conferisce un tocco di semplice raffinatezza per tutte le età. Il camel coat sembra essere l’esatto opposto del piumino over-size che arriva direttamente dagli anni Ottanta per capovolgere tutti i canoni estetici della moda che si erano imposti negli ultimi trent’anni e proponendo un capo che, per quanto comodo e caldo, non è certamente una scelta di classe o elegante, a meno che non venga utilizzato con un abbigliamento sportivo, a patto che sia ricercato e chic. Infatti, non è stato raro incontrare per le strade di Milano nel week end della settimana della moda ragazzi con indosso le tute da ginnastica. Sì, avete capito bene: dopo anni e anni in cui avevamo relegato questi capi nel fondo degli armadi, che quasi non li utilizzavamo più nemmeno per andare in palestra, qualche giovane influencer ha invece pensato che fosse tornato il momento di tirare fuori le tute e indossarle per le vie della moda. Le avranno abbinate ai maxi piumini di cui sopra? Ovviamente no! Troppo banale e scontato, perché per essere trendy oggi bisogna essere capaci di osare e di stupire, è così che nascono le mode, ed ecco che quindi le tute da ginnastica si indossano con un cappotto di lana elegante e con le scarpe da ginnastica. Si riferiva a questo Miuccia Prada quando ha parlato di sciamannate? Non è dato saperlo, sta di fatto che tra i giovani, le nuove tendenze, proposte dagli influencer dello street style, piacciono ed è per questo che le maison di moda li prendono spesso e volentieri in considerazione.

Al netto degli eccessi e delle stravaganze, però, ci sono davvero dei look che possono ispirare e che possono essere utilizzati nella vita di tutti i giorni, outfit che per il momento non si vedono ancora sulle passerelle ma che piacciono e che rappresentano il nuovo che avanza con discrezione e con cognizione di causa. È il caso dello spezzato, che sembra essere tornato prepotentemente di moda tra gli uomini, soprattutto nella sua veste più casual: non ci riferiamo al completo spezzato con giacca di un colore e pantalone di un altro ma proprio al look spezzato, in cui una bella giacca elegante (non un blazer) viene abbinata a un jeans sportivo. Ovviamente quando si fanno abbinamenti di questo tipo, come insegnano i trend-setter, ogni elemento dev’essere curato alla perfezione e quindi ogni accessorio diventa cruciale, a partire dalla sciarpa, immancabile in un look invernale, possibilmente maxi e perfettamente abbinata al colore della giacca. Sotto la giacca non fate l’errore di mettere una t-shirt: la moda dello street style esige cura e attenzione e per questo motivo è immancabile una camicia, possibilmente artigianale. Le camicie Severini su misura possono essere il complemento perfetto per questo look, anche perché nel nostro catalogo le trovate in tantissimi modelli eleganti o più sportivi, dovete solo scegliere quello che desiderate e lasciare fare a noi.

Se l’abbinata giacca elegante e jeans sportivo vi è sembrata interessante, allora vi piacerà anche un’altra tendenza che abbiamo scovato per le strade di Milano durante la settimana della moda: la college jacket è tornata di moda e l’ha fatto in grande stile con un look davvero piacevole per l’inverno e la primavera. Questa particolare giacca che riprende quella indossata dai collegiali americani, soprattutto tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta, nel 2018 si indossa abbinata al maglione dolcevita e ai jeans morbidi, i bootcut jeans: il risultato finale è davvero gradevole ed interessante ma, soprattutto è perfetto per essere comodi ma con stile. La moda non deve necessariamente far soffrire e lo dimostra un’altra delle tendenze più interessanti dello street style 2018, il chiodo di pelle con i pantaloni tartan e il maglione girocollo. Semplicità e stile racchiusi in un unico look d’eccellenza che si presta per essere indossato a lavoro e nel tempo libero.

Ovviamente, in questo spazio, non parliamo degli eccessi e di tutto quello che, secondo noi, non è moda ma solo ostentazione e voglia di apparire però ci teniamo a sottolineare che lo street style dev’essere inteso come un’opportunità e che quello che si vede al di fuori degli eventi, lontano dai riflettori e dalle luci abbaglianti del fashion system è la vita vera, tangibile e realistica, cosa che purtroppo non è del tutto la moda che si vede in passerella. Ma la tendenza sta mutando e il vento sta cambiando direzione…

Condividi sui social

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *