Un tempo erano chiamati calzoncini ed erano prerogativa dei ragazzi più giovani, quelli che noi ora chiamiamo adolescenti. Il passaggio dall’età infantile a quella adulta era segnato anche da questo indumento, che a una certa età veniva riposto in favore dei pantaloni lunghi.

Oggi questa usanza è quasi del tutto scomparsa tranne che in alcune famiglie nobili o in chi desidera dare un tono regale ai proprio figli. Il bambino più famoso che indossa i calzoncini è il principino George, il figlio del principe William e di Kate Middleton, che ha lanciato quasi una moda imitata da tantissime altre mamme.

Indossare i bermuda, però, non è più una prerogativa degli infanti, perché già da diversi decenni sono tantissimi gli uomini che, anche in età adulta e con le gambe villose, d’estate scelgono di scoprire le gambe indossando i pantaloncini lunghi fino al ginocchio, spesso anche più corti, considerati capi perfetti per l’estate.

Storia dei bermuda: emblema della moda giovane

Se esiste un capo del guardaroba maschile che fa discutere, questo è proprio il bermuda. Da sempre considerato come simbolo della moda giovane, ha sempre causato molta confusione negli uomini, costantemente indecisi su quali possano essere le occasioni giuste per indossarli e quelle che, invece, non sono adeguate. Come detto in precedenza, fino a qualche decennio fa gli uomini adulti non indossavano mai i pantaloni che non coprivano interamente la gamba, a meno che non fossero al mare o in casa.

La tendenza è cambiata nel Secondo Dopoguerra, quando gli uomini hanno iniziato a indossare i bermuda per la pratica di alcuni sport, per i quali i calzoncini erano diventati una vera uniforme. Sarebbe sbagliato considerare i pantaloni corti da uomo dell’epoca come indumenti eleganti di classe, perché nessun uomo avrebbe mai pensato di indossare i bermuda per passeggiare lungo le strade cittadine, un po’ come avviene oggi per particolari tipi di calzoncini, come quelli dei ciclisti che il buon senso impone di non indossare mai se non in sella.

All’epoca, per esempio, era consentito ai tennisti indossare i pantaloni corti sui campi da gioco ma, prima di mostrare le loro gambe, dovevano presentarsi al pubblico con indosso i pantaloni lunghi perfettamente inamidati. Un’accortezza di stile e di eleganza che la dice lunga sul cambiamento degli usi e dei costumi ma anche sul perché, ancora oggi, sono tanti gli uomini che si chiedono come indossare i bermuda ma, soprattutto, quando.

Dagli anni Cinquanta in poi la tendenza è andata in questa direzione e gli uomini con indosso i pantaloni corti anche in città sono stati sempre più numerosi. Una moda, dettata però in gran parte da un fattore pratico: in molti casi i bermuda rappresentano un compromesso tra lo stile e la comodità, soprattutto nelle città con temperature elevate.

Come indossare i bermuda: quali modelli scegliere

Molti uomini, nell’indecisione di non saper come indossare i bermuda, preferiscono lasciarli nell’armadio. Altri osano e spesso sbagliano, perché non è così semplice sceglierli. Sono tantissimi i modelli di pantaloni corti da uomo che possono essere indossati nel tempo libero e ognuno di questi ha delle caratteristiche e peculiarità uniche che li rendono adatti a uno scopo piuttosto che a un altro.

I modelli cargo sono quelli più difficili da indossare con stile: i bermuda di questo tipo hanno una forma molto ampia e una lunghezza che supera il ginocchio. Sono spesso dotati di numerose e grandi tasche laterali e posteriori che danno al pantalone un aspetto poco uniforme. Non sono adatti a tutti o, meglio, si dovrebbero evitare in città e per qualsiasi altra attività che non sia in un bosco o all’aria aperta.

Sono i calzoncini corti da caccia per eccellenza, sicuramente pratici ma lontani da quello che viene universalmente considerato stile ed eleganza. Alterano la silhouette, accorciano la figurano e la allargano, creando una disarmonia importante nel fisico che ribalta in un attimo i canoni estetici. Non sono indicati per gli uomini di statura elevata e con una fisicità longilinea, figuriamoci per coloro i quali non hanno un’altezza importante e hanno un fisico rotondo.

I bermuda lisci che si fermano appena sopra il ginocchio, o ne coprono la parte superiore, possono risultare una scelta vincente per quasi tutti gli uomini, soprattutto se hanno una gamba abbastanza stretta. Questi pantaloni, infatti, non solo slanciano la figura ma la assottigliano.

Questo modello è certamente uno dei più diffusi e amati, anche perché è semplice indossare i bermuda di questo tipo. Ultimamente, per esempio, sono sempre di più gli uomini che scelgono di indossare i bermuda in ufficio: l’unica lunghezza concessa è quella che copre la parte superiore del ginocchio, né oltre né sotto, e ovviamente lo stile dev’essere impeccabile.
Non stiamo parlando dei bermuda da mare ma di veri e propri pantaloni eleganti di lunghezza ridotta, spesso facenti parte di completi da uomo alternativi e freschi per l’estate. I più puristi di voi staranno certamente storcendo il naso all’idea ma tantissime maison di moda hanno lanciato questa tendenza che, personalmente, non ci dispiace.

Emporio Armani, giusto per citare una delle case più famose nel mondo, ha proposto sulle sue passerelle addirittura degli abiti da cerimonia con pantaloni corti al di sopra del ginocchio. Se ci state domandando come indossare i bermuda di questo tipo al prossimo evento, sappiate però che serve un fisico abbastanza asciutto per portare con eleganza un completo maschile da cerimonia con pantaloni corti.

Nessuno, però, vi vieta di indossare i bermuda lisci al ginocchio con una bella camicia e un paio di scarpe chiuse per le giornate d’ufficio: stringate o mocassini vanno bene entrambe, purché non siano sandali.
Più complesso è il discorso dei pantaloni da uomo che arrivano a metà coscia: sebbene siano un modello di calzoncini piuttosto diffuso, soprattutto tra i giovani, bisogna avere gambe tornite e muscolose per indossare bermuda di questo tipo. In molti casi, questi pantaloni terminano con un elegante orlo rovesciato, che conferisce al pantalone una certa signorilità stante la sua lunghezza. Tuttavia, se si ha il portamento adeguato per indossare i bermuda corti, il risultato può essere piuttosto soddisfacente.

Come esperti di stile, invece, sconsigliamo caldamente qualsiasi pantalone che arrivi oltre il ginocchio. Se siete alla ricerca di idee per come indossare i bermuda per la città, escludete questi modelli perché daranno subito l’effetto skaters al vostro look, quanto di più lontano ci sia dall’eleganza. Non osate troppo con le fantasie e i colori ma concentratevi sui modelli in tinta unita, in tonalità pastello o neutre, facili da abbinare. Anche per i tessuti, preferite i bermuda in cotone, jersey o lino e non rischiate con i modelli in tessuto sintetico, troppo spesso dall’eccessiva connotazione sportiva.

Come abbinare i bermuda per un outfit perfetto

Partiamo dal presupposto che i bermuda nascono come pantaloni sportivi o, comunque, casual. Tenendo a mente questa regola generale, gli abbinamenti sono svariati: camicie e polo sono certamente i capi che meglio si adattano a questo tipo di pantaloni, soprattutto d’estate e nelle giornate più calde.
Dimenticate di indossare i bermuda con le canottiere, l’effetto che otterrete sarebbe contrario a ogni regola del buon senso, a meno che non stiate andando ad allenarvi, ma anche in quel caso è auspicabile che indossiate la canottiera solo una volta aver messo piede nella palestra. Le calze non devono assolutamente vedersi, quindi non azzardate l’abbinamento con i modelli classici da uomo che arrivano fino al ginocchio, cercando di imitare lo stile di alcuni influencer sui social: le loro sono foto fatte per promuovere capi d’abbigliamento e non indosserebbero mai quegli abbinamenti per uscite pubbliche, a meno che non vengano profumatamente pagati.

Qualsiasi siano le scarpe che scegliete di indossare con i bermuda, l’importante è che non si notino: per tale ragione l’ideale sono i mocassini. Se volete osare qualcosa non limitatevi e scegliere di indossare i bermuda con un blazer sportivo. In questo caso fate attenzione al colore: o scegliete di creare uno spezzato, dove il pezzo superiore e quello inferiore siano palesemente diversi (grigio/blu, grigio/nero ecc.) oppure scegliete esattamente la stessa tonalità. In questo caso, sotto il blazer va sempre indossata una camicia e mai una t-shirt, per dare al look un aspetto signorile e di classe.

Concludendo, non tralasciate gli accessori: mai come per questo tipo di pantaloni è importante scegliere quelli giusti. La cintura non può mancare e sono preferibili i modelli più sportivi, quelli che alla pelle coniugano dettagli in corda, per esempio, dal richiamo un po’ vintage, che garantiscono un tocco di originalità. Non escludete a priori le bretelle, anche in questo caso possibilmente dal gusto retrò, in pelle e con clip.


Sai come si indossa la t-shirt? È uno dei capi immancabili nel guardaroba di ogni uomo e sicuramente anche tu ne avrai un numero elevato nei tuoi armadi. Ma sei proprio sicuro di averle sempre indossate nel modo giusto? Ecco i consigli dei nostri esperti per non sbagliare e avere sempre il look adeguato all’occasione!

Leggi tutto →

Sei pronto ad affrontare l’estate con stile? Ecco i nostri suggerimenti per creare un guardarobe di classe per le giornate più calde. Scopri con noi quali sono i tessuti migliori per affrontare le alte temperature e quali i capi ideali da indossare in ufficio e nel tempo libero per superare con facilità i tre mesi più caldi dell’anno.

Leggi tutto →

Come si indossa il gilet? A questa domanda abbiamo provato a dare risposte concrete e pratiche con una guida più pragmatica possibile, per aiutarti a scegliere il modello più adatto a te in base al fit e allo stile. Abbiamo inserito anche alcuni suggerimenti, così sarai sempre impeccabile in ogni occasione.

Leggi tutto →

Hai mai avuto la sensazione che la camicia che indossi non sia quella giusta per te, anche quando la taglia è quella giusta?
Non sei l’unico: probabilmente hai fatto un errore scegliendo la vestibilità. Ogni camicia, infatti, può essere scelta con fit normal, slim oppure loose, ognuno dei quali ha peculiarità specifiche.
Tanti uomini prestano poca attenzione a questo quando scelgono la loro camicia e il risultato è quello che conosci. Ecco perché i nostri esperti hanno creato una guida semplice per capire qual è la vestibilità giusta per ogni uomo.

Leggi tutto →




Sai cos’è il dress-code? I nostri esperti di stile ti spiegano nel dettaglio cosa significano le tante temute indicazioni di stile in alcuni inviti a particolari eventi. Continua a leggere la nostra guida per non farti mai trovare impreparato!

Leggi tutto →