Barba: come portarla per essere sexy, alla moda ma, soprattutto, in ordine

C’è stato un periodo in cui gli uomini si radevano il viso anche due volte al giorno per avere la pelle perfettamente liscia, che per le strade si respirava profumo di dopobarba e che gli uomini con i baffi erano guardati di sottecchi, tanto più quelli con la barba. A un certo punto, poi, qualcosa è cambiato e anche i giovani e i giovanissimi, per lo meno quelli che già avevano la fortuna di avere un po’ di peluria sul volto, hanno iniziato a lasciar crescere la barba. Oggi, per le strade, si notano quasi esclusivamente uomini con il viso villoso più o meno curati: ma quand’è che è cambiata la moda? È difficile stabilire un momento preciso in cui gli uomini hanno riscoperto il piacere e la comodità di non radersi il viso, anche se oggi è più corretto parlare di moda e di stile piuttosto che di aspetti pratici. Il beard-style è una vera e propria tendenza ma occorre fare attenzione perché non a tutti gli uomini sta bene e non a tutti gli uomini sta bene la stessa forma. Un po’ come il taglio dei capelli, anche quello della barba dev’essere fatto con cura e, anzi, la barba richiede forse ancora più attenzioni dei capelli.

Andando ad analizzare la tendenza di barba, baffi e basette di questa stagione invernale, è chiaro a tutti che qualche cambiamento rispetto allo scorso anno ci sia stato. Le lunghe barbe stanno lentamente scomparendo lasciando il posto a tagli più corti e ben definiti. Ovviamente c’è chi ha scelto di far crescere la barba lunga e non seguire le mode, per tanti è anche una peculiarità della propria personalità e del proprio stile, mentre chi ha deciso di essere alla moda, dovrà passare dal barbiere per farla modellare e accorciare. Si vedranno sempre più spesso barbe di media lunghezza, curate e rifinite in ogni dettaglio ma sempre nel rispetto di propri lineamenti. È su questo, infatti, che bisogna basarsi per scegliere quale tipo di barba portare, perché questo è anche un modo per nascondere o camuffare eventuali inestetismi, pertanto è indispensabile farsi consigliare da un esperto di stile per concordare con lui quale può essere la scelta migliore per il proprio stile.

Abbiamo consultato alcuni esperti barbieri, che ci hanno rivelato i migliori modelli di barba di tendenza in base alla tipologia di viso:

  • Se la vostra conformazione è oblunga dovreste evitare di farvi crescere troppo i peli del viso ma optare per una barba rada, facendo crescere maggiormente i peli delle basette, delle guance e intorno alla bocca, mantenendo, invece, più corti, quelli del mento. Questo escamotage permette di dare al viso maggiore volume, senza allungarlo ulteriormente ma riempiendo le zone laterali. In questo modo otterrete un ovale maggiormente equilibrato e proporzionato.
  • Se avete il classico viso da divo di Hollywood, con i lineamenti squadrati e molto definiti e la mandibola affilata, l’obiettivo della barba dev’essere quello di addolcire il vostro ovale dandogli una forma meno spigolosa. A tal proposito, quindi, dovreste evitare di far crescere la barba sulle guance ma concentrare la villosità incolta sul mento e sui baffi. Si tratta di un espediente che permette di distaccare l’attenzione dai tratti del viso più pronunciati, concentrandola sull’espressività del volto. L’ideale sarebbe un bel pizzetto, tuttavia non geometrico ma quasi incolto.
  • Se da sempre vi accompagna un’ovale rotondo e volete dire basta alla sensazione di essere in perenne sovrappeso, allora via libera alla barba incolta. Questo è il viso più indicato per lasciar crescere la barba, ovviamente in modo curato e ordinato. La barba permette di definire le linee del volto e di appiattire leggermente le rotondità: al contrario di quanto accade con chi ha il viso oblungo, l’obiettivo della barba dev’essere in questo caso quello di allungare il volto, quindi lasciando crescere liberamente i peli su mento e bocca. Se avete il viso rotondo avete un sacco di possibilità per sperimentare modelli di barba che possono adattarsi alla vostra conformazione nel migliore dei modi.
  • Se siete tipi da volto triangolare, con fronte larga e mento pronunciato e spigoloso. Dovete seguire quasi gli stessi consigli che sono stati dati a chi ha il viso spigoloso da divo di Hollywood. Anche nel vostro caso, infatti, sarebbe da evitare la villosità sui lati del volto, concentrando i peli intorno alla bocca con l’obiettivo di smussare le forme del mento. Ovviamente, non dovete lasciar crescere i peli solo sul mento, perché il pizzetto stile “capretta” non farebbe altro che allungare ulteriormente la forma del vostro viso. Il vostro viso, inoltre, è uno dei pochi sui quali i moustaches isolati sono perfetti per valorizzare il viso. Potete, però, provare anche a farvi crescere delle basette importanti, in modo tale da riempire la parte superiore del volto.

Queste sono le tipologie di ovale più diffuse e gli stili per avere una barba curata sono innumerevoli. Ovviamente, non crediate che lasciandovi crescere la barba potrete finalmente essere liberi dalla schiavitù, perché se è vero che non dovrete più rasarvi ogni giorno per avere un aspetto ordinato, è vero anche che la barba va pettinata, curata e controllata periodicamente, specialmente se folta e lunga. Le visite dal barbiere sono consigliate almeno due volte al mese per ritoccare la lunghezza e lo stile, altrimenti il rischio è quello di apparire trasandati e poco attenti alla propria immagine.

Come esperti di immagine noi promuoviamo il beard-style, ovviamente se viene curato e seguito come merita.

Condividi sui social

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *